Kategorien
blog

Sebbene l’eteplirsen possa aver causato la produzione di una certa distrofina, „è molto piccolo ..

Sebbene l’eteplirsen possa aver causato la produzione di una certa distrofina, „è molto piccolo ..

Fonte di riferimento: Woodcock J, Wosinska M "Driver economici e tecnologici della carenza di farmaci iniettabili sterili generici" Clin Pharm Therapeut 2013; DOI: 10.1038 / clpt.2012.220.

WASHINGTON – Sei membri della Camera dei Rappresentanti hanno chiesto al Government Accountability Office (GAO) di indagare se le pratiche contrattuali da parte delle organizzazioni di acquisto ospedaliero siano una causa alla base delle continue carenze di farmaci generici.

In particolare, i sei vogliono sapere se le organizzazioni di acquisto di gruppo (GPO) hanno progettato contratti esclusivi per farmaci e dispositivi che hanno avuto effetti dannosi sui produttori di farmaci generici, portando potenzialmente a carenze di farmaci e una maggiore dipendenza dalle farmacie di compounding.

"La maggiore dipendenza ospedaliera dai farmaci composti dovrebbe essere il risultato di una maggiore necessità, non di prezzi ingiusti," Rep. Ed Markey (D.-Mass.) Ha detto in una dichiarazione. "L’indagine che stiamo richiedendo farà luce su qualsiasi possibile collegamento tra carenza di farmaci e dipendenza dalle farmacie di compounding e aiuterà a colmare le lacune nella nostra supervisione di questo settore."

La farmacia che ha reso lo steroide contaminato responsabile dell’epidemia di meningite batterica in corso si trova nel distretto del Congresso di Markey.

Quando sono stati originariamente formati, gli oggetti Criteri di gruppo erano visti come un mezzo per contenere i costi sanitari, consentendo agli ospedali di unirsi per acquistare farmaci e dispositivi all’ingrosso a prezzi inferiori.

Ma con la crescita di queste organizzazioni – quasi tutti gli ospedali sono ora membri di un GPO e più del 70% di tutti gli acquisti vengono effettuati tramite contratti con queste società, secondo la lettera – alcuni sono preoccupati che le loro pratiche contrattuali possano essere annullate incentivi di alcuni produttori di farmaci generici a continuare a produrre i loro prodotti.

Secondo la lettera, i contratti comportano commissioni che i produttori di farmaci pagano per partecipare e vendere i loro prodotti agli ospedali. Queste commissioni si basano su una percentuale del valore dell’acquisto e alcuni si sono chiesti se questo si qualifica come a "contraccolpo" – più un ospedale paga per un prodotto, più guadagna l’oggetto Criteri di gruppo.

Tali commissioni riducono anche i profitti dei produttori di farmaci generici sulla vendita dei loro farmaci, diminuendo gli incentivi a continuare la produzione e potenzialmente aprendo la porta alla carenza, secondo la lettera.

Angie Boliver, direttore delle comunicazioni per Novation – uno dei più grandi GPO negli Stati Uniti – ha detto a MedPage Today che la carenza di droga è complessa e che il "l’idea che gli oggetti Criteri di gruppo siano responsabili della carenza di farmaci semplicemente perché hanno negoziato prezzi troppo bassi è priva di logica o giustificazione."

"La realtà è che gli ospedali pagheranno e pagheranno qualunque importo debbano pagare per ottenere farmaci salvavita," Boliver ha detto in una dichiarazione. "È importante notare che gli oggetti Criteri di gruppo stanno negoziando contro alcune delle aziende più grandi e potenti del mondo. Queste aziende sono imprese sofisticate che sono perfettamente in grado di negoziare contratti che forniranno un ragionevole margine di profitto."

Quando è stato chiesto un commento, Premier, un altro importante GPO, ha indirizzato MedPage Today alla sua organizzazione commerciale, la Healthcare Supply Chain Association. Il presidente dell’organizzazione Curtis Rooney ha detto GPO "non abbiamo la capacità – né sarebbe nel nostro interesse – di obbligare i produttori a sottoscrivere contratti che minano la loro capacità di fornire il prodotto."

"Le aziende farmaceutiche regolano regolarmente e rapidamente i prezzi dei contratti GPO quando subiscono shock per la produzione e gli GPO gestiscono migliaia di variazioni di prezzo ogni anno, sia in aumento che in diminuzione," Ha detto Rooney, aggiungendolo "tutti gli ospedali possono acquistare fuori contratto."

Gregory Conko, direttore esecutivo del Competitive Enterprise Institute, un think tank conservatore che sostiene la libertà economica e non è stato coinvolto nella lettera del GAO, ha affermato che le pratiche contrattuali di GPO "spaventare molti produttori dal mercato. Riduce la capacità di produzione al punto in cui hai solo due o tre produttori che realizzano un determinato prodotto."

Ma quello "non era il risultato previsto" di oggetti Criteri di gruppo quando sono stati formati: "Fino alla carenza di droga, li abbiamo visti come una buona cosa," Egli ha detto.

Non è che gli oggetti Criteri di gruppo da soli causino la carenza di farmaci, ha detto Conko, ma hanno posto le basi per il rischio di carenza quando le interruzioni nella catena di fornitura – come l’incapacità di raccogliere materie prime o problemi con le buone pratiche di produzione regolamentate dalla FDA – si verificano.

Ha aggiunto che la pressione degli assicuratori pubblici come Medicare e Medicaid per contenere i costi ha anche danneggiato i produttori di generici e la loro capacità di produrre quei farmaci.

Joel Zivot, MD, direttore della terapia intensiva cardiotoracica presso l’Emory University Hospital Midtown di Atlanta, che ha svolto ricerche sulle questioni etiche che circondano la carenza di farmaci, ha affermato che lo sono "un’emergenza sanitaria pubblica che necessita di un’attenzione urgente."

"Anche se suona come una vecchia storia sull’avidità, la carenza di droga è davvero una storia di individui che soffrono, alcuni che sono morti e altri che moriranno. In quel gruppo, la politica di partito non significa nulla," Zivot ha detto. "Spero che i membri del governo scelgano di pensare a questa come la conseguenza nata sulla schiena di una persona reale che subisce un danno, non semplicemente sul bilancio di una società."

La lettera è stata rilasciata il secondo dei due giorni di audizioni del Congresso sulla supervisione della FDA delle farmacie di compounding che agiscono più come produttori di farmaci, come il New England Compounding Center, che è al centro dell’epidemia di meningite in corso legata a uno dei suoi iniettabili prodotti steroidei.

Quel prodotto, il metilprednisolone, è stato effettivamente insufficiente durante l’epidemia.

Markey sta attualmente sostenendo il VALID Act, che chiede di dare alla FDA maggiore autorità per regolamentare tali farmacie di compounding su larga scala.

La lettera al GAO è stata firmata anche da Henry Waxman (D.-Calif.), John Dingell (D.-Mich.), Frank Pallone (D.-NJ), Diana DeGette (D.-Colo.) E Anna Eshoo (D.-Calif.).

Per scoprire cosa è successo da quando questa storia è stata pubblicata originariamente il 26 aprile, clicca qui.

Valutando i dati concreti contro le testimonianze dei pazienti, lunedì un comitato consultivo della FDA ha votato 7-6 che una nuova distrofia muscolare di Duchenne (DMD) non è riuscita a soddisfare gli standard minimi per l’approvazione accelerata.

Il voto del comitato consultivo sulle droghe del sistema nervoso centrale e periferico ha segnalato una mancanza di "prove sostanziali da studi adeguati e ben controllati" per innescare la produzione di distrofina a un livello considerato "ragionevolmente probabile predire il beneficio clinico."

In altre parole, l’endpoint surrogato scelto era inadeguato a promuovere qualsiasi affermazione secondo cui il farmaco avrebbe effettivamente aiutato i pazienti con DMD, almeno dal punto di vista della maggioranza.

Il pannello ha anche votato 7-3, con tre astensioni, che anche un singolo studio controllato storicamente non ha offerto prove sostanziali dell’efficacia del farmaco.

A novembre, la stessa giuria ha stabilito in votazioni più sbilanciate che anche le prove a sostegno di un agente simile, il drisapersen di Biomarin, erano deboli.

Benjamin Dupree, un 23enne affetto da DMD di Dallas, che era il rappresentante dei pazienti del panel, ha votato che il farmaco ha incontrato il "prove sostanziali" standard in entrambe le domande.

Tuttavia, il paziente di Duchenne era profondamente in conflitto. "Lo studio non fornisce ciò che penso sia una prova adeguata per supportare tutta questa testimonianza che sto vedendo qui," ha detto, riferendosi ad un’ampia testimonianza pubblica, prima di scoppiare in lacrime.

Eteplirsen (marchio provvisorio Exondys 51), un prodotto di Sarepta Therapeutics di Cambridge, Massachusetts, è stato proposto per il trattamento della DMD in pazienti con una specifica mutazione verificata del gene della distrofina. Si pensa che la malattia si manifesti quando una mutazione genetica nell’esone 51 causa una carenza o mancanza di proteina distrofina. Eteplirsen ha lo scopo di impedire la traslazione dell’esone 51, consentendo alle cellule muscolari di produrre una forma di distrofina ridotta ma comunque funzionale.

Il primo voto della giuria rifletteva le opinioni del comitato in merito all’idoneità del farmaco per l’approvazione in un percorso di approvazione accelerato, utilizzando i livelli di distrofina come endpoint surrogato. Il secondo voto ha visto la potenziale approvazione basata sull’efficacia clinica.

Chiadi Onyike, MD, professore associato di psichiatria e scienze comportamentali presso la John Hopkins University School of Medicine di Baltimora, ha votato contro l’approvazione in un approccio accelerato o convenzionale.

Sebbene l’eteplirsen possa aver causato la produzione di una certa distrofina, "è molto piccolo … troppo piccolo per passare dalla produzione di distrofina all’effetto clinico," Egli ha detto.

Inoltre, la domanda implica che la distrofina sia responsabile del beneficio clinico e "Non sono del tutto sicuro che si debba bloccare l’effetto clinico sulla produzione di distrofina," Egli ha detto.

Onyike, facendo eco a Dupree, disse, "Ciò che considererei una prova significativa della testimonianza delle famiglie non è adeguatamente misurato nello studio."

William Dunn, MD, direttore dell’Office of Drug Evaluation I della FDA per la Divisione di Prodotti Neurologici, ha detto al comitato nel discorso di apertura, "Veniamo da voi con sincere preoccupazioni, non perché proviamo un certo piacere perverso nel mantenere nuovi farmaci da coloro che ne hanno urgentemente bisogno … ma perché è il nostro – noi la FDA e voi, il nostro comitato consultivo – collettivamente, esso è nostra responsabilità fondamentale garantire, come previsto dalla legge, che i trattamenti da noi approvati siano efficaci."

Dunn ha esortato la giuria a concentrarsi "se possiamo veramente concludere che ciò che stanno vivendo questi pochi pazienti con eteplirsen è chiaramente al di fuori della naturale variabilità della malattia."

Durante un periodo di commenti pubblici insolitamente lungo, molti genitori hanno implorato il comitato di accelerare l’approvazione del farmaco.

Mindy Leffler, di Seattle, ha descritto come suo figlio abbia riacquistato la capacità di salire in macchina dopo aver preso eteplirsen. Leffler lo ha notato "riconquistare traguardi definitivamente persi" non faceva parte della progressione naturale per nessun paziente di Duchenne.

"Agli studenti di medicina viene spesso detto quando sentono il battito degli zoccoli di pensare ai cavalli non alle zebre," ha esortato il pannello, "Considera l’ovvia erogan prezzo conclusione, piuttosto che cercare l’improbabile.